Tavernola



A 3 km da Grizzana, antico Borgo fortificato, dotato di torre di avvistamento in età medievale sec. XIV, è oggi un tranquillo luogo per soggiorni relax, circondato da 24 ettari di bosco (querce e castagni). Nelle vicinanze troviamo altri nuclei trecenteschi quali: Stanco di Sotto, Campolo, La Scola, Tudiano.



PERCHE SCEGLIERE «ECOVILLAGE TABERNULA» ...PER UN’ESPERIENZA INDIMENTICABILE...


PER IL LUOGO E LA POSIZIONE:
Vicino a Bologna e Firenze, ma lontano dal caos. Tavernola è situata sulle colline dell’Appennino Tosco-Emiliano, a mezz’ ora da Bologna e a 40 min. da Firenze. Le colline che circondano il Borgo Medievale di Tavernola sono interamente coperte da boschi di castagni e querce, sono perfetti per lunghe passeggiate in cui gli unici incontri saranno cervi, cinghiali, scoiattoli, lepri, istrici e caprioli, oltre a piante officinali spontanee di ogni genere. Nella zona sono presenti numerosi borghi medievali, luoghi termali con acque terapeutiche e laghi. Percorsi ideali per passeggiate a piedi, a cavallo o in mountain bike. Facile raggiungibilità da tutta Italia e dall’estero. Aeroporto Bologna km 40.

PER L’ENERGIA CHE EMANA
Quiete, riservatezza, pace, tranquillità: un luogo incantato, energetico e rigenerante. «Un pezzo di Paradiso»...

PER L’AMPIEZZA E LA VERSATILITÀ DELLE SALE ATTREZZATE
Due sale open space per le attività di gruppo/convegni o seminari, una di circa 100 mq e un’altra piú piccola di 45 mq. Le sale hanno grandi e luminose vetrate affacciate sui boschi, soffitto con travi a vista, impianto hi-fi, schermo e proiettore..

PER LA CAPACITÀ RICETTIVA
L’ospitalità è di circa 20 posti letto, con possibilità di disporre di ulteriori sistemazioni nelle strutture adiacenti al Borgo. Un numero equilibrato di ospiti: nè pochi, nè troppi !

PER L’EFFICIENZA E LA FLESSIBILITÀ DELL’ORGANIZZAZIONE
Formule flessibili per particolari esigenze che richiedono anche l’uso della corte esterna, in occasione di eventi speciali, cene a tema, o seminari di gruppo con orari particolari.

PER IL CARISMA DEI PROPRIETARI
Sono persone gentili, pacifiche, determinate e perseveranti, che non amano mettersi in mostra, ma amano mettere in pratica ció che hanno dentro come sogni e desideri : un mondo migliore, fatto di benessere ed armonia, perci√≤ la loro mission è di essere utili a coloro che sono alla ricerca di «Qualcosa» ... «Le cose migliori si ottengono solo con il massimo della passione« (Goethe)

PER L’OTTIMO RAPPORTO QUALITÀ/ PREZZO
I prezzi di soggiorno sono calcolati sulla base del «Tutto Incluso» (comprese bevande, snack, bar, tisane, coffe-break).

PER L’ATTENZIONE AL BENESSERE DEGLI OSPITI
Il comfort, l’ambiente di charme, i piccoli dettagli che fanno la differenza sono segnali di AMORE che hanno lo scopo di entrare nel CUORE delle persone che arrivano qui.. e metterle subito a proprio agio.

PER L’EFFETTO MOLTIPLICATORE
Gli ospiti parleranno dell’esperienza vissuta ed altri vorranno viverla, proprio come gli egrave; stata raccontata!! ....

Grazie, per averci cercato ! La Direzione ECOVILLAGE TABERNULA

La storia di Tavernola: Tavernola fu un insieme di comunità che troveranno prima, in epoca etrusca e romana, un centro amministrativo comune (Tabèrnula, nomen vici Romae in regione quinta), innestatosi nell’alto medioevo, presumibilmente su un distretto vicano di origine romana. La comunità de «Il CASTELLARO» risale al secolo XIII,XIV; è un insediamento di sprone, pugno di case medievali, immerso nel verde, sorto attorno a due torri trecentesche (ora mozzate) costruite sulla viva arenaria a scopo di avvistamento e difesa, forse dai conti Panico. Il Borgo si inserisce nel paesaggio e ne limita le movenze di crinale. Fu la sede principale del comune di Tavernola, e qui rogava nel 1140 il notaio Ribaldino «Notarius Sacri Palatii», di cui esiste ancora il sigillo. Infine, l’antenato Giovanni Mingarelli abitante in Tavernola, nel 1830 fu uno dei membri fondatori del nostro Tricolore. L’Ecovillage Tabernula, che si snoda su queste importanti origini storiche risalenti all’epoca medievale collegate a profondi principi francescani, si snoda anche intorno alle odierne ispirazioni ed alle esperienze personali dei membri del gruppo ideatore che abita già nel Borgo.

Grizzana Morandi

FERRAGOSTO : “Palio dei somari nelle borgate tipiche del paese”

AGOSTO – DICEMBRE : “Mercatino tipico “C’era una volta” – in occasione delle Festività

A soli 40 km da Bologna e 60 km da Firenze, sorge sul crinale tra le valli dei fiumi Reno e Setta dell’Appennino Tosco-Emiliano. Per la sua posizione di confine, già fin dall’epoca medievale, questa zona divenne teatro di aspre lotte tra forze feudali bolognesi e toscane. Ricca di flora e fauna appenninica, nel 1985 assunse il nome di Grizzana Morandi come omaggio al grande artista pittore bolognese Giorgio Morandi che qui amava trascorrere le proprie vacanze dal 1913 in poi Grizzana fu la fonte di ispirazione delle sue migliori opere.
Link al sito del Museo Morandi
Link alla Pinacoteca di Bologna
Link Proloco Grizzana Morandi

Montovolo
A 900 m (slm) Montovolo rappresenta la località artisticamente più significativa dell’intera zona. Sulla vetta si erge il Santuario dedicato alla Madonna che risale al X sec., quando Alfredo Vescovo di Bologna donò la chiesa ai suoi canonici. A poca distanza, sorge l’oratorio di Santa Caterina d’Alessandria, costruito nel XIII sec. dai Maestri Comacini.

Marzabotto
A 15 km da Grizzana, città etrusca famosa per gli scavi archeologici di Misa: nel Museo sono conservati importanti reperti rinvenuti nell’abitato etrusco.

Camugnano
A 25 km da Grizzana, contornata da splendida vegetazione di castagni a 400 m (slm) è famosa per i suoi millenari stabilimenti termali. Le sue acque sulfuree possiedono caratteristiche d’eccezione per prevenire e curare diversi squilibri dell’organismo. Il personale è altamente qualificato.

Porretta Terme
A 25 km da Grizzana, sorge nel cuore di una meravigliosa zona collinare, dove l ‘ambiente naturale è ancora incontaminato. Qui si può visitare il “Centro del Parco dei Laghi”. Tra boschi e sorgenti, presso i Bacini di Suviana e del Brasimone, è possibile passeggiare lungo i laghi, esplorare la flora e la fauna, praticare pesca sportiva e windsurf.

Gastronomia
• Il “forno artigiano di Guidi“ a Grizzana Morandi presenta una vasta produzione propria di dolci e biscotti tipici della zona; non dimenticatevi di provare il famoso “zuccherino montanaro” di Bologna!
• A Campolo, nell’ antica “Trattoria dell’Anna” potrete gustare piatti tipici dai sapori inconfondibili a base di funghi e tartufi, cinghiale e polenta, tutto l’anno.
A Pietracolora, a 850 m. nel comune di Gaggio Montano troverete la graziosa “Bottega di Righi Luigi” dove potrete acquistare salame, formaggi (parmigiano reggiano) o prosciutto, vino locale e la vera mortadella di Bologna.

Bologna
Bologna dista 40 km. da Grizzana, città monumentale, ha superbe vestigia medievali, musei di grande rilievo, attiva vita culturale (è stata denominata Bologna 2000: Città Culturale Europea).
Di particolare attrazione sono l’importante polo fieristico internazionale e l’ottimo shopping.
E’ nota per la sua più antica Università del mondo e per l’ottima cucina emiliana.